Suzzara MN, 16/04/2012

loghi-web.psd_0019_suzzara

Quando gli incidenti stradali diventano la prima causa di morte per i giovani tra i 14 ed i 20 anni, l’argomento della sicurezza sulle strade diventa una vera e propria emergenza sociale. Dietro a questa constatazione si delineano responsabilità soggettive dei giovani ed inesperti conducenti, ma ancora di più quelle oggettive di chi, forte della propria esperienza e competenza sul piano sociale, dovrebbe formarli in modo adeguato. Da questo contesto di responsabilità sociale non si sono voluti sottrarre la Dirigente Scolastica dell’ISS “Manzoni” di Suzzara MN ed il Referente per la Sicurezza Stradale dell’UST di Mantova che hanno inteso riproporre, con il patrocinio della Provincia Mantova e del Comune di Suzzara, il progetto “Il Villaggio della Sicurezza Stradale” rivolto agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado della provincia dei Gonzaga.

suzzara_0000_IMG_0083

Anche per questa edizione l’organizzazione è stata affidata all’Associazione La Strada, la quale è riuscita ad amalgamare i diversi soggetti portatori di interesse e competenze educative presenti sul territorio -istituzioni locali, scuole e famiglie- al fine di intensificare l’azione formativa e migliorare l’efficacia dell’iniziativa. Nutrito il programma della attività che hanno visto i ragazzi impegnati dalle 8,30 alle 14 in incontri frontali, laboratori e simulazioni. Competenti insegnanti di guida difensiva, agenti della polizia stradale di Mantova e della polizia locale di Suzzara, sanitari del 118 e della Croce Rossa mantovana, esperti di mobilità sostenibile dell’APAM, specialisti di “drive vision”, psicologi del traffico, nonché piloti ed istruttori di guida, hanno sapientemente accompagnato i ragazzi in un percorso educativo tra i diversi temi della sicurezza stradale che è culminato con una reale dimostrazione di un incidente stradale tra un’auto ed un ciclomotore.

suzzara_0001_IMG_0082

Una vettura che piomba alla velocità di 30 km/h su di un scooter. Un manichino che, posto “alla guida” del ciclomotore, mostra le conseguenze dirette dell’urto su di un giovane conducente. La chiamata al 118. Le sirene dei mezzi di soccorso che sopraggiungono. Il sapiente prodigarsi dei sanitari sull’infortunato “virtuale”. La precisa e sapiente analisi degli elementi di fatto svolta dagli agenti della stradale per ricostruire la dinamica dell’evento. Interesse, attenzione, incredulità, sgomento: questi i sentimenti che hanno attraversato i volti dei giovani spettatori, un momento di sicuro impatto emotivo che lascerà sicuramente traccia nella loro memoria e nelle loro coscienze.

suzzara_0002_IMG_0081

L’intervento in numeri:

  • 11 gli istituti scolastici partecipanti
  • 929 giovani studenti presenti
  • 11 tra enti, istituzioni pubbliche ed organizzazioni del privato sociale coinvolti
  • 4 insegnati di guida difensiva
  • 1 pilota professionista
  • 10 istruttori di guida
  • 2 psicologi del traffico
  • 2 esperti in “drive vision”
  • 2 agenti e istruttori della Polizia Stradale di Mantova
  • 4 agenti della polizia locale di Suzzara
  • 4 monitori della Croce Rossa Italiana di Suzzara

Leave a reply